MICHELIN Viaggi Scopri il mondo
Home page > > > > > > > La mania Food Truck a New York

Partire negli Stati Uniti

Guide it

Ristoranti vicino a

Vedi tutti i Ristoranti New York

La mania Food Truck a New York

La mania Food Truck a New York

Renaud Ceccotti-Ricci - 28-03-2012

Quando il primo Food Truck ha fatto la sua apparizione per le strade di Parigi, a New York questa moda era in voga già da due anni. La concorrenza tra gli chef è spietata, ma ciò dà occasione ai cittadini e ai turisti di poter scegliere tra molte specialità gastronomiche.

«È da più di un anno e mezzo che aspettiamo che il Comune di New York ci rilasci una licenza, ma noi oggi siamo i più felici tra gli uomini.» Danny e Albert hanno aperto il loro food truck di cucina cubana solo da un mese e mezzo, ma  hanno già sfondato. I Bongo Brothers, questo il loro soprannome, assistono giornalmente all’aumento della clientela che accorre a gustare i loro celebri sandwich cubani e le loro frittelle di banane... «Mio fratello fa il cuoco da una decina d’anni e io ho fatto il cameriere in diversi ristoranti » spiega Danny. «Noi avremmo voluto aprire un ristorante, ma la situazione economica non ce lo consentiva… e poi è arrivata la mania dei Food Trucks, e noi ci siamo buttati. »
 
Il principio che sta all’origine del fenomeno «Food Trucks», o  «Gourmet Food Trucks »(«furgoni gourmet »), è quello di offrire una cucina di qualità a un prezzo ragionevole senza dover correre da una parte all’altra della città. Tutto ciò a partire dalla crisi economica del 2008 che si è abbattuta anche sulla Grande Mela. L’aumento degli affitti e i timori degli investitori hanno avuto la meglio sui numerosi progetti di aprire un ristorante nella città che già conosce il più alto tasso di pizzerie e paninerie di tutti i tipi…
 
Tutti gli chef creativi che non avevano possibilità di aprire un locale loro ebbero un’idea geniale: trasformare i soliti chioschetti mobili da hot-dog, pizza o kebab, in una vera e propria cucina mobile dove poter vendere le proprie specialità gastronomiche  a poco prezzo… ma per rimanere a galla in questo mondo ultracompetitivo (le domande di licenza sono così numerose che il Comune di New York le distribuisce sorteggiandole), bisogna offrire qualcosa di meglio rispetto a ciò che offrono gli altri concorrenti.
 
E così è possibile degustare centinaia di specialità di tutti i continenti: cupcake al burro salato, cialde, speculos,  gelati al wasabi, burger di manzo di Kobe… « I Food Trucks hanno consentito di allargare il panorama delle esperienze culinarie degli Americani : certi sapori prima considerati esotici, sono ora divenuti comuni, spiega Kazia Jankowski, che di mestiere fa il critico gastronomico e studia l’evoluzione del gusto dei suoi compatrioti. Il basso prezzo delle pietanze e la varietà dei menu, consentono a ciascuno di scoprire specialità coreane, brasiliane, africane…
 
«La concorrenza è una bella cosa, perché ci spinge ad offrire i migliori prodotti. È per questo che New York è oggi la città più innovativa e più variata per la ristorazione», precisa Ali, che ha lanciato «Frites ‘N’ Meats », i cui burger di manzo wagyu o d’angus fanno impazzire i clienti.
 
Per Frank e il suo furgone Cupcake Crew, «il Food Truck non è un mezzo per arricchirsi ma un mezzo per guadagnare sufficientemente, senza dover sottoporsi al ritmo di lavoro massacrante dei colleghi della ristorazione».
In seguito al successo ottenuto con le loro gelaterie ambulanti, i proprietari del Big Gay Ice Cream Truck hanno finalmente deciso di aprire un locale nell’East Village. «Il problema del furgone è che quando piove molto o nevica qui a  New York, nessuno vuole stare in coda davanti a noi. Ma appena tornerà bel tempo, usciremo di nuovo all’aperto». Il Food Truck ha ancora un bell’avvenire davanti…
 
INFORMAZIONI UTILI
Qualche Food Truck che consigliamo a New York  (e il loro indirizzo twitter):
Frites ‘N’ Meats (twitter.com/fritesnmeats)
The Big Gay Ice Cream Truck (twitter.com/biggayicecream)
Schnitzels and Things (twitter.com/schnitzeltruck)
Wafels and Dinges (twitter.com/waffletruck)
Van Leeuwen (twitter.com/VLAIC)
Taim Falafels (twitter.com/TaimMobile)
Bongo Brothers (twitter.com/#!/bongobros)
Gorilla Cheese (twitter.com/gcnyc1)
Rickshaw Dumpling (twitter.com/rickshawbar)
 

Inizio pagina